Piccoli suicidi tra amici

PICCOLI SUICIDI TRA AMICI

Arto Paasalinna

Ed. Iperborea

Collana: Narrativa

pag. 272

Pubblicazione: 2006

Traduzione di M.A. Iannella, N. Rainò

€ 17,00

Arto Paasilinna possiede una scrittura semplice che scorre nel piacere di una bella lettura. Una costruzione continua di eventi, anche drammatici, che poi si dissolvono con delicatezza… quasi a sfatare tabù insondabili. In “Piccoli suicidi tra amici“, Paasilinna si prende gioco proprio della morte e con la sua fervida fantasia, poggia la narrazione su basi e spazi così reali da poterli toccare. Siamo in Finlandia, paese dove la malinconia è il peggior nemico del popolo… più spietato dell’Unione Sovietica. Il romanzo ha una trama scoppiettante e ricca di colpi di scena. L’autore cerca di riacciuffare i suoi protagonisti ormai sfuggiti di mano e molto ben disposti verso la vita piuttosto che verso il loro fatale programma iniziale. Il meraviglioso messaggio che trasmette è molto semplice: un viaggio, per terribile che sia perché indirizzato verso la morte, può divenire un viaggio verso la vita e la rinascita. In fondo il mondo cambia e la vita è sempre maestra… di vita! Un romanzo che diffonde ottimismo attraverso la sottile e bella ironia dell’autore. Un romanzo che si legge con allegria mostrando la vita come percorso irrinunciabile e degno di essere sempre vissuto… fino in fondo.

 

Non sono stati trovati articoli correlati.

avatar

Stefano Carnicelli

Cura rubriche di libri su alcune emittenti locali e collabora con alcuni quotidiani. Ha pubblicato i romanzi: "Il Cielo Capovolto" e "Il bosco senza tempo" per Prospettiva Editrice. Sta curando la pubblicazione del suo terzo romanzo.