La masnà


LA MASNÀ

Raffaella Romagnolo

Ed. Piemme

Collana: Paperback Adulti

pag. 304

Pubblicazione: gennaio 2013

€ 10,00

 

Nella storia di Emma, la figlia Luciana e la nipote Anna, ritroviamo un ambiente prettamente piemontese nel quale le bambine, di generazione in generazione,  vengono cresciute in un mondo prettamente femminile, differente e distante da quello maschile. Con la consapevolezza che siamo noi a portarla in ventre, a partorirla, a crescerla la famiglia… siamo noi a concepire, arredare, curare la casa… siamo noi a organizzare le feste famigliari fotografandone il ricordo… siamo noi a curare e assistere i vecchi: nonni, zie, mamma e papà… perché lo abbiamo nel nostro dna che questo è il ruolo che ci spetta… e siamo noi che poi veniamo dimenticate, come comparse servite alla scena madre, quella che si tramanda di padre in figlio, da nostro padre ai nostri fratelli… ché non siamo noi la famiglia, non siamo noi a portare avanti il nome… non è nostra quella casa, quella terra… non siamo noi l’orgoglio… non siamo noi le eredi! Fino a spezzare quella catena di sottomissione e rinuncia e sentirsi finalmente libere e felici di non avere nulla, ma un nulla conquistato da sole, non dato da nessuno.
Molte donne ritroveranno la loro storia, che forse non è poi molto diversa di regione in regione. Le più giovani potranno capire meglio l’origine di substrati culturali di cui comunque ancora oggi se ne risentono gli effetti. Gli uomini potranno avvicinarsi al mondo femminile, cercando di essere loro finalmente a capire, dopo secolo in cui alle donne è stato chiesto di capire gli uomini.

Non sono stati trovati articoli correlati.