Festa dei Nonni

Sono tendenzialmente contro questo tipo di feste: festa della donna, della mamma e del papà, dei morti… e oggi dei nonni. Soprattutto perché per lo più sono strumento commerciale. Ovviamente credo sciocco regalare la mimosa l’8 marzo e poi non rispettare la donna per il resto dell’anno. Mi rattrista vedere le lapidi, vicino a quella di mia madre, abbandonate tutto l’anno e piene di fiori ad inizio novembre. Lo stesso per tutte le altre feste.

Se piuttosto di farci travolgere dalla commercializzazione, ridiamo a queste feste il valore più genuino ed originario, allora hanno una grande importanza e bellezza. Un’occasione per dire un grazie e un momento per ricordarci. E così trovo bello un giorno dedicato alla figura dei nonni. Una risorsa immensamente importante e bella per i nipoti: le radici di un albero. Una figura che non può, e non deve, sostituire, ma neppure affiancarsi, a quella dei genitori, ma rappresenta un valore aggiunto ineguagliabile a sua volta.

In Italia, solo dal 2005 è stata introdotta la Festa dei Nonni. È stata scelta la data in cui la Chiesa Cattolica celebra gli Angeli Custodi. Non trovo occorrenza più idonea, in quanto gli Angeli Custodi, prima d’essere in cielo, sono in mezzo a noi: figure rassicuranti, sempre presenti, ma con discrezione.

Sono nonna di tre bellissime bimbe e un angioletto. E lasciatemi sentire questo giorno anche un po’ la mia festa.

e AUGURI a tutti i nonni e le nonne !!!

p.s. ieri sera rimproveravo scherzosamente la mia nipotina più grande di non essere più venuta a trovarmi da quando ha iniziato l’asilo. Lei mi ha risposto: sì, ma l’altro giorno pensavo proprio a te. Una frase del genere dà un senso a tutta una vita!

Ho avviato e gestisco il portale del quartiere Pozzo Strada di Torino: storie di quartiere. Penso che anche questa sia una storia di quartiere e sarebbe bello che per il prossimo anno Pozzo Strada potesse organizzarsi per una festa popolare per celebrare quest’occasione.

Lascia un commento