Concerto per Sandro Penna

a cura di Andrea Mauri

Sandro Penna, interpretato da Pino Strabioli, racconta al pubblico le sue passioni – per la poesia e per i “fanciulli” –  nello spettacolo teatrale “Concerto per Sandro Penna”. In scena è un susseguirsi di episodi legati alla Roma che il poeta visse dal 1929, quando vi si trasferì dalla natale Perugia, fino alla morte. Piazze, strade, vicoli, sale buie dei cinematografi, tram affollati, il bianco dei ponti di marmo rivivono nel presente grazie a questa pièce scritta dal poeta e amico di Penna, Elio Pecora, insieme allo stesso Strabioli.

Poeta esclusivo dell’amore”, come Penna stesso soleva definirsi, egli racconta nella sua opera di adolescenti inquieti, di luoghi poveri, di zone dimenticate della città con un linguaggio che spazia dall’aulico al quotidiano, dal colto al popolare.

Un excursus illustrato con forti emozioni da Pino Strabioli e dagli attori che leggono frammenti di poesie dell’autore, insieme a immagini e musiche di fisarmonica. Un assaggio dell’opera di Sandro Penna, che può essere letta integralmente ne I Meridiani Mondadori di recente pubblicazione.

Non sono stati trovati articoli correlati.

Lascia un commento